default_mobilelogo

Accesso Riservato

La nostra organizzazione assume e condivide un forte impegno nella adozione e nel rispetto di comportamenti che hanno effetti sulla Qualità, sulla Salute e Sicurezza e sull'Ambiente.

L’impegno assunto dal Cda del nostro Consorzio per la difesa dell’ambiente e della Salute e Sicurezza dei lavoratori costituisce la guida per il costante miglioramento del nostro Sistema di Gestione Integrato al fine di contribuire alla crescita del benessere della collettività attraverso la gestione equilibrata della produttività rispetto all'ambiente e alla tutela dei lavoratori.

 

MISSIONE AZIENDALE

La ragione d’essere della nostra azienda e l’aspettativa per il futuro che il Consorzio ha, è quella di:

- consolidare la posizione nel mercato di riferimento (attività di realizzazione e manutenzione di impianti per la distribuzione e trasformazione dell’Energia elettrica )

- coordinare le attività gestionali e di coordinamento e controllo della realizzazione delle commesse

- supportare le imprese aderenti nella gestione dei rapporti con il Committente

- sfruttare sinergie di scopo e di scala al fine di potenziare la capacità negoziale del consorzio e rafforzare la produttività nella realizzazione delle opere considerando nel contempo il rispetto dell’ambiente e dalla salute e sicurezza dei lavoratori che costituiscono la forza lavoro del consorzio.

- proteggere i lavoratori dalle ritorsioni a seguito della segnalazione di incidenti, pericoli, rischi e opportunità.

- assicurare processi per la consultazione e la partecipazione dei lavoratori (comitati per la salute e sicurezza.

- promuove il miglioramento continuo e la cultura della prevenzione al rischio aziendale.

L'operato della nostra organizzazione e delle aziende fornitrici di manutenzioni e servizi, nonché le imprese consorziate deve uniformarsi ai principi previsti nel Codice Etico.

 

La misura del successo della nostra organizzazione è data da:

  • Crescita dei lavori acquisiti;
  • Riconoscimento del nostro Consorzio come interlocutore Primario sul territorio nazionale;
  • Un crescente livello di soddisfazione dei nostri committenti (rating);
  • Gestire e coordinare i contratti acquisiti al fine di mantenere una garanzia di qualità dei lavori effettuati ed una immagine aziendale nei confronti del committente.
  • Coinvolgimento lavoratori e consapevolezza per contribuire all'efficacia dell’intero sistema di gestione
  • Adottando attività di coordinamento e monitoraggio sempre più efficaci;
  • Adottando l'obiettivo Zero infortuni;
  • Sostiene la presa in carico dei requisiti dei clienti e di quelli cogenti (QSA e MOG 231);
  • Gestire rischi e opportunità per l’incremento della soddisfazione del cliente, della Sicurezza e del Rispetto dell'Ambiente assicura che i cambiamenti siano identificati e affrontati al fine di impedire che incidano in modo negativo sulle prestazioni aziendali (qualitative ambientali di SSL e organizzative in generale);

 

Per fare ciò gli indirizzi strategici da rispettare sono i seguenti:

  1. Sfruttare le sinergie operative, tecniche e logistiche dei consorziati per facilitare le possibilità di crescita dei lavori che si possono acquisire superando limiti delle dimensioni strutturali e territoriali di ogni singola impresa (coprire più aree territoriali);
  2. Fidelizzare e supportare i nostri consorziati al fine di aumentare il controllo e la qualità dei lavori e la gestione economica delle commesse;
  3. Migliorare la circolazione delle informazioni da Consorzio ad aziende capo fila e da queste alle aziende sub appaltatrici agevolando un clima lavorativo partecipativo orientato alla soluzione preventiva dei problemi;
  4. Mantenere e migliorare nel tempo la certificazione dei Sistemi Di Gestione Integrati QSA e l’accreditamento da parte del Committente ENEL conseguendo la certificazione UNI EN ISO 9001:2015 UNI EN ISO 14001: 2015 UNI EN ISO 45001:2018;
  5. Aumentare e consolidare il valore complessivo delle opere in gestione nel territorio di riferimento;
  6. Far realizzare a Consorziati o aziende in sub appalto le opere prevedendo un monitoraggio delle loro attività sui punti critici per garantire una adeguata realizzazione delle opere ed una riduzione delle penali da parte del committente;
  7. Assumere un forte impegno nell'adozione di comportamenti virtuosi atti ad evitare Non conformità in materia di rispetto dell’Ambiente e della Salute e Sicurezza assumendo come base di misurazione la riduzione costante delle Non conformità e degli impatti negativi compresi incidenti ed infortuni. Questo impegno si estende non solo al personale interno ma anche a tutte le imprese consorziate ed ai nostri sub appaltatori rendendo questo impegno un valore condiviso di ogni azienda consorziata.
  8. Promuovere periodiche riunioni o divulgazioni (linee guida, documenti informazioni, giornate studio e confronto) a favore dei consorziati al fine di instillare e rafforzare nel personale direttivo ed operativo dei consorziati la consapevolezza degli obiettivi di Qualità Sicurezza e Ambiente;
  9. Segnalare potenziali miglioramenti da introdurre (incentivando le best practice tra i consorziati) in merito a metodi di lavoro, misure di prevenzione e protezione, attrezzature nuove etc. al fine di favorire il rispetto dell’ambiente ed alla prevenzione dei rischi in materia di sicurezza;
  10. Aggiornare costantemente la legislazione vigente supportando a tale scopo anche le imprese consorziate e pianificare una attività di informazione e formazione del personale al fine di migliorarne le conoscenza sugli aspetti tecnici, organizzativi, legislativi in materia di Ambiente e Sicurezza;
  11. Effettuare un costante monitoraggio delle attività ambientali (NC, scarti e recuperi) promuovendo programmi di miglioramento e abbattimento dei rifiuti effettuando controlli in cantiere e nei siti di lavoro al fine di promuovere la riduzione dell’incidenza degli infortuni e degli incidenti ambientali;
  12. Rispettare i fattori di controllo K parametri contrattualmente concordati con il Committente;
  13. Garantire il rispetto delle disposizioni legislative e di altro tipo in materia di QSA tramite l’accesso, l’identificazione, la valutazione e la sorveglianza di ogni nuovo provvedimento.
  14. Migliorare i risultati delle proprie attività e servizi.
  15. Sviluppare ad ogni livello la consapevolezza del personale ed il senso di responsabilità verso argomenti tecnici organizzativi e legislativi con iniziative di informazione, formazione ed addestramento continui.
  16. Incentivare la diffusione all'interno ed all'esterno dell’organizzazione dei principi della Politica Aziendale e dei risultati raggiunti in una logica di trasparenza e di dialogo.
  17. Collaborare con tutte le parti interessate nel rispetto delle politiche di governo del territorio per favorire il dialogo, la trasparenza e la compartecipazione alla gestione dei processi aziendale ed ai connaturati aspetti legati al sistema QSA sorvegliando, ove possibile, per prevenire o ridurre le Anomalie sulle opere realizzate, le emissioni inquinanti sonore, atmosferiche e gli infortuni sul lavoro;
  18. Disporre di personale esperto, motivato e cosciente che la qualità di ogni singolo prodotto e attività è influenzata chi li realizza. La formazione e l’informazione viene diffusa a tutti i lavoratori (diretti o sotto la responsabilità della nostra organizzazione) con specifico riferimento alla mansione svolta per garantire che tutti i lavoratori siano formati, informati e sensibilizzati per svolgere i COMPITI loro assegnati in materia di sicurezza
  19. Prestare attenzione alle parti interessate ed alle esigenze di clienti fornitori e collaboratori interni ed esterni al fine di migliorare i Rapporti per aumentare la capacità di collaborare, creare valore, ottimizzare costi e risorse. La consultazione viene fatta attraverso il loro rappresentante per la sicurezza ed altre modalità di coinvolgimento sulle tematiche di sicurezza e salute sul lavoro sono adottate in relazione alle attribuzioni e competenze ed agli OBIETTIVI di sicurezza assegnati;
  20. Sono effettuati monitoraggi sulla conformità ed ergonomia dei luoghi di lavoro, sui metodi operativi in modo da salvaguardare la SALUTE dei lavoratori, i terzi e la comunità in cui l’azienda opera per garantire l'impegno alla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali ed a fornire condizioni di lavoro sicure e salubri per la prevenzione di lesioni e malattie correlate al lavoro;
  21. Capire le esigenze dei Clienti (acquisiti o potenziali) fornendo tutte le notizie e dati necessari per una corretta informazione pre e post vendita sui prodotti e servizi da fornire;
  22. Pianificare le attività con un approccio basato sul rischio e la prevenzione dei gli effetti negativi al fine di aumentare la capacità della nostra organizzazione di conseguire gli obiettivi aziendali e la soddisfazione dei clienti compreso il rispetto delle prescrizioni di legge (risk based thinking).
  23. incoraggia le segnalazioni si incidenti o situazioni pericolose senza paura di rappresaglie
  24. attuare attività di consultazione e partecipazione dei lavoratori tramite Comitati istituiti dei lavoratori o loro rappresentanti con il fine di aumentare l'impegno complessivo nell'azione di eliminare i pericoli e a ridurre i rischi per la SSL e per gli altri aspetti del Sistema;

 

OBIETTIVI AZIENDALI DA RAGGIUNGERE NEL MEDIO PERIODO 

Gli Obiettivi aziendali sono verificati periodicamente al fine di analizzare la loro coerenza con la Politica Aziendale ed risultati ottenuti. Il monitoraggio delle prestazioni ha una importanza fondamentale per una gestione efficace dei SGI, la certificazione non è un punto di arrivo ma è lo stimolo e la garanzia di successo della nostra organizzazione.

Per misurare i risultati sono utilizzati diversi indicatori riportati annualmente nel Mod. 5.1 Obiettivi e Indicatori raggruppati nelle seguenti famiglie di dettaglio

  1. Indicatori relativi alla Politica della Qualità Ambiente e Sicurezza
  2. Indicatori relativi Piani e Programmi di Miglioramento o di Modifica
  3. Indicatori per il controllo dei processi (parametri di processo)
  4. Indicatori premianti fattori K sottoscritti nel Contratto nazionale con ENEL

Gli indicatori sono utilizzati per avere una linea di tendenza misurabile: essi costituiscono la base di partenza per pianificare azioni correttive e preventive ed implementare il miglioramento.

 

IMPEGNO DELLA DIREZIONE 

La Direzione si impegna a diffondere, attuare, mantenere attiva e riesaminare periodicamente la presente Politica Ambientale sulla base dell’evoluzione del contesto ambientale, socio-economico e istituzionale. A tale scopo la Direzione è supportata dallo staff Aziendale per la gestione del sistema SGI ovvero QSA e dagli assistenti ASA ASS e dal Comitato SSL.

Anche i fornitori che lavorano per conto dell’impresa pongano attenzione ai contenuti della Politica Aziendale attenendosi alle richieste ed impegni della nostra Organizzazione;

La Direzione assegna autorità e risorse organizzative ed economiche per garantire l’implementazione ed il continuo miglioramento del Sistema Integrato ed a tale scopo richiede l’impegno di tutto il personale perché i contenuti della Politica diventino un obiettivo condiviso da parte di tutta l’organizzazione.

La Direzione tutela e incoraggia i flussi di informazione provenienti dal personale interno e dalle altre parti interessate in quanto importanti strumenti per identificare azioni efficaci per mitigare effetti negativi (minacce) o per cogliere opportunità (STOP WORK POLICY e WISTLEBLOWING).

 

COINVOLGIMENTO DEL PERSONALE

La consapevolezza del personale interno e del personale in forza alle aziende consorziate è un elemento fondamentale per il corretto perseguimento degli obiettivi aziendali che vengono comunicati e condivisi con Consorziati e personale stesso.

Al personale ed alle Aziende Consorziate in particolar modo è richiesto di:

  1. segnalare qualsiasi anomalia (tecnica, gestionale, Reclamo) per le connesse attività di rilevazione e trattamento delle Non Conformità;
  2. rispettare le indicazioni e le misure di prevenzione e protezione (con particolare riferimento alla sicurezza nell'uso dei mezzi di protezione collettivi e dei dispositivi di protezione individuale);
  3. disporre e rispettare delle misure necessarie a gestire le situazioni di rischio e la sicurezza in cantiere;
  4. contribuire a rilevare eventuali suggerimenti o proposte di azioni correttive o preventive;
  5. rispettare le specifiche consortili e del Committente ENEL circa la qualità dei lavori da svolgere;
  6. sottoporsi ai controlli di coordinamento previsti dal Consorzio e contribuire al loro svolgimento.

 

"STOP WORK” POLICY"

La nostra organizzazione svolge ogni attività prestando massima attenzione alla Salute e alla Sicurezza delle persone in quanto è prioritario interesse dell’azienda e delle parti interessate alla sua attività mantenere sempre un ambiente di lavoro sicuro .

La massima attenzione alla prevenzione degli infortuni si applica in tutti i processi aziendali di cantiere, logistici, tecnico amministrativi, compresi quelli affidati ad imprese esecutrici dei lavori (sub appalti, Consorziati e imprese presenti sulle aree di lavoro imprese interferenti).

La Direzione richiede pertanto che tutte le persone che lavorano per conto delle Società adottino tutte le pratiche necessarie per conseguire l’obiettivo garantire la sicurezza e salute dei Lavoratori.

Per questo motivo la Direzione adotta un forte impegno alla promozione della cultura della salute e della sicurezza verso tutte le persone che operano sotto la sua responsabilità per accrescere la loro consapevolezza verso i rischi correlati con il lavoro e promuovendo ed incoraggiando comportamenti responsabili.

Per tale ragione è prioritario considerare prima di iniziare ogni attività che la Salute e la Sicurezza devono essere posti al primo posto e questo significa che devono essere sempre considerati e valutati dai lavoratori e preposti i seguenti principi per lo STOP WORK:

  1. nessun lavoro può essere svolto compromettendo la sicurezza (area di intervento deve essere sempre sicura)
  2. i lavori devono essere eseguiti in modo sicuro anche se questo richiede un maggior tempo .
  3. ogni lavoratore è responsabile della salute e sicurezza propria e di quella dei colleghi ed ha pertanto il diritto e dovere di intervenire ed interrompere qualsiasi attività che ritenga possa metterle seriamente a rischio, indipendentemente da posizione, anzianità o ruolo
  4. qualsiasi comportamento non sicuro, azione, omissione o situazione che possa potenzialmente condurre ad un infortunio, deve essere prontamente segnalato al supervisore diretto presente sul posto e/o al responsabile aziendale QSA RSPP e Datore di lavoro (alternativamente) per intraprendere rapidamente adeguate misure.
  5. La Direzione ed i Responsabili aziendali incoraggiano questi comportamenti da parte di colleghi e imprese esecutrici perché necessari a tutelare sempre e prima di tutto la salute e la sicurezza.

L’ordine di Stop Work deve essere applicato in buona fede. Nessuna colpa o responsabilità deve essere attribuita ad un dipendente o appaltatore che segnali una situazione a rischio o che abbandoni o sospenda il lavoro quanto l'area le attività da porre in essere o le attrezzature e le condizioni di contesto non sono sicure e non garantiscano la sicurezza propria e degli altri.

L’ordine deve essere opportunamente segnalato con modalità previste da ogni organizzazione e reso noto a CIELO

 

RIESAME PERIODICO

La Direzione riesamina la politica e gli obiettivi periodicamente al fine di analizzare le misure organizzative e tecniche necessarie per il mantenimento ed il miglioramento delle prestazioni.

La piena attuazione della politica viene valutata nel corso delle riunioni periodiche aziendali, nel corso degli Audit interni e durante il Riesame della Direzione.

 

METODO DI DIVULGAZIONE E COMUNICAZIONE

Il presente documento ed i suoi Obiettivi sono divulgati alle seguenti parti interessate con modalità appropriate al fine di massimizzare l’efficacia del messaggio:

Per il personale interno tramite sessioni di informazione e/o tramite affissione della Politica e degli Obiettivi in azienda nonché con la divulgazione della stessa sul sito internet aziendale.

Per le parti interessate costituite da Imprese esecutrici (Consorziate, Sub appaltatori, Fornitori di servizi a vario titolo). La Politica viene inoltre resa disponibile con le seguenti modalità:

  1. resa consultabile sul sito internet aziendale;
  2. fornita su esplicita richiesta delle parti interessate mediante invio con mail
  3. richiamata in clausole contrattuali come elemento vincolante ed impegno reciproco nel rispetto dei principi aziendali.

La Direzione ha il compito di assicurarsi che i principi contenuti siano compresi dall'organizzazione e provvede a valutare e adottare tutte le misure organizzative e tecniche necessarie per favorire l’introduzione ed il mantenimento della Politica nelle attività e nei processi aziendali.

 

pdf CODICE ETICO

pdf CODICE ETICO ADDENDUM

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la Sua esperienza e i nostri servizi. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK considereremo accettato il loro utilizzo. Clicca il link Cookies Policy per leggere l'informativa completa.